Si va avanti. E il tempo, anche lui va avanti; finché dinnanzi si scorge una linea d’ombra che ci avvisa che anche la regione della prima giovinezza deve essere lasciata indietro. Questo è il periodo della vita in cui è probabile che arrivino i momenti di cui ho parlato. Quali momenti? Momenti di noia, ecco, di stanchezza, di insoddisfazione. Momenti precipitosi.’

– Joseph Conrad –

Non sempre è facile coniugare i diversi ruoli che si è chiamati a svolgere quotidianamente. Essere partner, madre, padre, figlio… a volte può diventare più complicato di quanto ci si aspettasse e immaginasse. In qualche occasione può diventare difficile comprendere bisogni e aspettative dell’Altro, così come salvaguardare i propri quando ci troviamo ad affrontare nuove sfide genitoriali o di coppia.

Anche se in qualche occasione si può perdere la speranza rispetto a trovare nuovi e più funzionali modi di stare insieme all’Altro, e a se stessi, questo può divenire possibile.

Proprio in questo senso, e per chi ne sente il bisogno, il desiderio o la necessità, si propongono percorsi individualizzati che rispettino e aiutino a sviluppare le potenzialità soggettive di ciascuno, in base alle quali si sceglieranno le modalità più adatte.

In particolare, si propongono:

  • Sostegno alla genitorialità;
  • Difficoltà relazionali e di coppia;
  • Difficoltà nella sfera sessuale;
  • Terapia di coppia;
  • Prevenzione e gestione dello stress in momenti particolari della vita di coppia;
  • Interventi di promozione del benessere;
  • Consulenza psico-educativa.